Camelia creata per il Giro d’Italia a Verbania

di Valentina

Pronti per due giornate incentrate sulle camelie? Oggi e domani a Verbania e Cannero Riviera avrà luogo la 49° Mostra della Camelia dove per l’occasione verrà presentato l’esemplare creato appositamente per il Giro d’Italia.

Nonostante il tempo pazzerello di queste ultime settimane l’abbia fatta da padrone, le camelie e la loro fioritura sono andate più che bene questa stagione. Secondo gli organizzatori della mostra, sebbene molte camelie abbiano fiorito in anticipo, non si sono né fermati nella produzione i fiori né rovinati gli esemplari già sbocciati. Per questa motivazione, per la mancanza di “spazi” alcune camelie non sono riuscite nemmeno a finire nell’esposizione finale.

Si tratta di un buon risultato per coloro che hanno lavorato nel Consorzio che si è preso cura delle piante di camelie poi esposte. Come avrete potuto comprendere dall’accenno che abbiamo dato relativo alla creazione di quest’anno, la rassegna è nel 2015 dedicata al Giro d’Italia. Essa è un ibrido particolare di camelia rosa. Ne sono stati prodotti per l’occasione meno di 20 esemplari: uno verrà regalato alla marina dell’evento, la ciclista Elisa Longo Borghini, mentre gli altri verranno messi in vendita. Si tratta di edizioni limitate, di sicuro ricercate dagli esperti ed appassionati di settore presenti.

Il programma della rassegna inizia alle 10 con l’apertura della mostra e la possibilità di visione delle 300 varietà di camelie coltivate dal consorzio. Contestualmente vi saranno delle visite guidate nei luoghi delle camelie ed una ulteriore mostra dedicata a Pantani, Bartali e Coppi. L’ingresso a Villa Giulia è libero e coloro che decideranno di partecipare potranno trovarsi intrattenuti da corsi, degustazioni, attività all’aperto.

Spostandoci da Verbania e recandoci all’altro centro della 49° Mostra delle Camelie, si potrà godere di particolari percorsi che uniscono natura e musica. Un esempio? La passeggiata di oggi, sabato, al Bosco delle camelie di Cheggio.

Photo Credits | Tooykrub / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.