Usare l’olio di neem come insetticida naturale

di Valentina

L’olio di neem, conosciuto nella medicina naturale per le sue proprietà benefiche potrebbe essere perfettamente utilizzato come antiparassitario naturale sia per le nostre piante che per gli ortaggi dell’orto.

La sua azione è stata ampiamente studiata e si è giunti a riconoscerne la validità sia come insetticida che come larvicida. Il vero segreto per uccidere gli insetti senza far del male alla pianta è quello di diluire l’olio di neem allo 0,5% o allo 0,1% e fare un piccolo test su una foglia della stessa: prendetela e spruzzatevi sopra un po’ di soluzione. Se una settimana dopo la foglia non presenta effetti collaterali collegati alla somministrazione, utilizzate il vostro insetticida casalingo su tutta la pianta senza preoccuparvi. Si tratta di una precauzione che va presa sempre, dato che esistono molte varietà e cultivar diverse che possono avere esigenze differenti.

L’olio di neem, ve lo sottolineiamo subito, deve essere utilizzato con molta attenzione perchè particolarmente sensibili, sulle seguenti piante: impatiens, fucsia, ibisco, rosa, ulivo, garofano. Esse sono anche tra le più diffuse: accertarsi che la concentrazione di olio di neem scelta da voi non sia fitotossica è importante. Non è un insetticida che uccide immediatamente gli insetti, ma nonostante questa “pecca” se vogliamo definirla così, è uno degli insetticidi naturali più efficaci e meno pericolosi.

Tra gli insetti che rispondono “meglio” all’olio della Azadiracta Indica, questo il nome scientifico dell’albero di neem, vi sono i parassiti delle piante dell’orto. Una volta verificata la fitotossicità, questo insetticida naturale rappresenta una mano santa contro le infestazioni da acari, cavallette, afidi e tutti quegli insetti che amano pasteggiare con i nostri ortaggi. Senza contare la sua azione fertilizzante e la capacità di non essere deleterio a tutti quegli insetti necessari alle piante per l’impollinazione. Non abbiate paura di utilizzarlo come rimedio contro le cocciniglie ed i minatori tra gli altri.

Photo Credits | Swapan Photography / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.