Canfora: proprietà curative

di Redazione

La canfora una pianta piuttosto diffusa nel nostro paese nonostante sia originaria della Cina meridionale e della Giappone. Oltre ad essere una bella pianta decorativa, svolge anche delle importanti funzioni per la nostra salute, mostrando delle inaspettate proprietà curative. Scopriamo insieme quali sono i principali campi di applicazione di questa pianta, la cui essenza viene estratta dal legno dell’albero.

La canfora agendo sul sistema nervoso centrale, permette di regolare ad esempio i disturbi associati alle sensazioni di freddo, ma non solo: agisce anche sui nervi vasomotori assicurando alla persona una corretta circolazione sanguigna. Ed ancora, si tratta di una pianta il cui estratto può anche stimolare l’attività cardiaca, lenire i crampi causati dal freddo, rafforzare le mucose e l’apparato digerente. Insomma un arbusto per tanti disturbi anche importanti!

Non da ultimo si tratta di una pianta che viene utilizzata anche da chi soffre di piccoli episodi di depressione e di scoraggiamento, perchè tende e svolgere un’azione vitalizzante. Tra le sue applicazioni più immediate, si segnala come la sua essenza sia utilizzata per attenuare il raffreddore, per accelerare il processo di guarigione dall’influenza, e delle malattie delle vie urinarie. Viene utilizzata anche per attenuare e dare sollievo dagli attacchi di colica gastrica, intestinale e per prevenire la dissenteria.

Come preparala ed utilizzarla? Potete acquistare gli estratti in erboristeria, già pronti con dosatore, oppure estrarre la sua essenza dal legno dell’albero, aggiungendo alcool in proporzione: a quel punto potrete utilizzare la tintura che otterrete per i vari disturbi dai quali cercate sollievo. Infine la canfora può essere utilizzata anche per combattere l’invasione della formiche!

Foto credits: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.