Come coltivare il luppolo in vaso

di Valentina

Come coltivare il luppolo in vaso? In molti conoscono questa pianta perché è uno dei principali ingredienti della birra. Non tutti si concentrano però sul suo lato più divertente per chi è appassionato di giardinaggio: quello di portelo coltivare con soddisfazione.

L’Humulus Lupulus è una pianta rampicante appartenente alla famiglia delle Cannabinacee. E’ un esemplare rustico e quindi molto resistente, soprattutto al freddo invernale. Questo significa, tra le altre cose, che è perfetta per la coltivazione in vaso come pianta anche per coloro che non hanno molta dimestichezza con la materia. Il suo sviluppo rispetto ad altre rampicanti è molto più veloce e può raggiungere in piena terra altezze di 10-12 metri. Quando viene coltivato in vaso il luppolo ovviamente non raggiungerà tali picchi, ma sarà comunque necessario utilizzare dei tutori o farla crescere vicino a graticci o altri tipi di sostegni per dare modo alle piante di svilupparsi adeguatamente.

Tra le cose che è necessario ricordare del luppolo è che impiega dai due ai quattro anni per completare la sua crescita: questo dipende dal clima nel quale viene coltivato e dalla sua varietà. Le sue ramificazioni sono molti sottili e tendenti all’attorcigliamento di tipo circolare. La fioritura del luppolo avviene tra aprile e maggio, mentre la raccolta dei frutti tra luglio ed agosto.  Per ottenere degli ottimi risultati utilizzate del terriccio ben concimato (potete scegliere tra letame, stallatico o compost, N.d.R.) e dell’argilla espansa da mettere sul fondo del vaso per evitare i ristagni d’acqua. Ricordatevi contemporaneamente di esporre la piante al sole e di non far mancare loro la giusta irrigazione.

Photo Credits | Vaclav Mach / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.