Erbe officinali, quali combattono l’insonnia?

di Valentina

Con l’arrivo dell’estate spesso buona parte della popolazione inizia a soffrire di insonnia.  Talvolta non si tratta di una vera e propria mancanza di sonno, quanto della difficoltà a rilassarsi ed a dare al proprio corpo lo spazio necessario per riprendersi e usufruire di un sonno ristoratore. In questo caso possono venirci in aiuto diverse piante officinali, disponibili in erboristeria per l’infusione o sotto forma di integratori: conosciamole meglio.

La pianta officinale per eccellenza solitamente utilizzata per favorire il sonno è la valeriana. Parliamo di un arbusto perenne facilmente coltivabile anche in giardino senza bisogno di molte cure. Si tratta di una pianta originaria del nord America e del Nord Europa. Dallo sviluppo tipico cespuglioso, questo alleato per il buon sonno può raggiungere anche la straordinaria altezza di due metri. I suoi principi attivi sono utilizzati sia nella medicina naturale che in quella tradizionale.

Un altro arbusto  molto importante ed utilizzato per favorire il sonno e combattere l’insonnia è la passiflora. Questa pianta può svilupparsi facilmente anche sotto forma di erba o di pianta rampicante, a seconda della specie. La sua particolarità riguarda i fiori, sgargianti e dai diversi colori. I colori più belli e diffusi dei suoi petali sono il bianco, il lilla ed il rosa. E pur comparendo essenzialmente nella stagione estiva, alcune specie fioriscono tutto l’anno.

Spesso utilizzata in unione con le altre due,è l’Escolzia, una pianta erbacea annuale o perenne (a seconda della tipologia, n.d.r.) appartenente alla famiglia delle papaveracee. Diffusa ormai in tutto il pianeta nelle zone temperate, è composta da fusti “striscianti” alti fino a mezzo metro ed è caratterizzata da fiori molto simili al papavero che compaiono nella stagione primaverile e spesso perdurano fino alla fine dell’estate.  La sua florescenza non è caratterizzata da un singolo colore: ci si può imbattere in escolzia gialla, arancione, rossa e bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.