I fiori per la commemorazione dei defunti

di Redazione

La Commemorazione dei defunti è una delle ricorrenze più sentite nel nostro Paese, tanto che in questo periodo dell’anno nei cimiteri c’è un viavai ininterrotto di visitatori. Il tutto per la gioia dei fioristi e dei vivaisti, visto che per la ricorrenza dei morti si vendono più fiori che per San Valentino, almeno stando alle stime della Coldiretti. I fiori più gettonati per la commemorazione dei defunti sono senza dubbio i crisantemi, sebbene sulle tombe sia facile trovare anche altre piante tipiche del periodo autunnale, come il ciclamino o la viola del pensiero, ad esempio.

Alle nostre latitudini il crisantemo viene considerato il fiore dei morti per eccellenza poiché la sua fioritura avviene proprio nel periodo autunnale. In altre zone del mondo, invece, questo fiore è simbolo di vita e di pace e viene utilizzato addirittura come ornamento per i matrimoni. In Italia difficilmente il crisantemo viene regalato in occasione di ricorrenze liete, proprio per l’associazione con la commemorazione dei defunti, che ne fa il re dei cimiteri.

Il crisantemo può essere acquistato sia in vaso che come fiore reciso, nelle sue diverse varietà. Esistono crisantemi con fiori a forma di anemone, crisantemi pon pon, crisantemi doppi o semidoppi, con colorazioni che vanno dal bianco al giallo, dal rosa al lilla, fino alle specie ibridate che offrono una vasta gamma di tinte. Per essere certi di una durata abbastanza lunga è opportuno puntare sui crisantemi coltivati in vaso, scegliendo quelli con fiore doppio, molto più resistenti rispetto al classico crisantemo simile alla margherita.

Solo crisantemi per la commemorazione dei defunti? Naturalmente no. Possiamo omaggiare i morti con qualunque tipo di fiore, a cominciare dal ciclamino (altra pianta gettonatissima per l’occasione). E’ importante però tenere in conto le temperature del periodo e l’esposizione in un luogo aperto. Al momento della scelta del fiore adatto, dunque, valutiamo con attenzione la resistenza e non lasciamoci attrarre solo dalla componente estetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.