4 fiori per la commemorazione dei defunti

di Valentina

Il 1 novembre si celebrano tutti i defunti. Le famiglie si recano sulle tombe dei propri cari portando i fiori che più sentono vicino al cuore ed alle persone che hanno perduto. Ecco per voi oggi 4 fiori per la commemorazione dei defunti tra i più usati. Non si tratta di un gesto legato solo al loro significato ma a ciò che rappresentano con il loro aspetto.

 

1) Crisantemi

Sono il fiore per la commemorazione dei defunti per eccellenza in Italia. In Inghilterra e nei paesi orientali sono al contrario considerati una fioritura gioiosa. Sono presenti in natura in differenti colori, ma quelli più usati e che identifichiamo con meno problemi sono quelli classici di colore giallo.

2) Orchidee

L’orchidea non è un fiore prettamente legato alla morte, ma appare essere in alcune zone del nostro paese uno dei più utilizzati. Meno di frequente come intero mazzo,più di sovente come unico fiore reciso che spicca nel resto delle offerte floreali ai nostri morti. Ne esistono di tante tipologie, ma di solito si tende a cercare quelli dalle sfumature più chiare per rappresentare l’etereo, ma contestualmente un legame con il mondo dei vivi,

3) Garofani

I garofani, sebbene non al pari dei crisantemi, nel nostro paese sono spesso collegati ai defunti ed alla loro celebrazione. Sono infatti il secondo fiore più acquistato.  Il garofano si presenta a noi in diverse varietà e colorazioni che ci consentono di spaziare molto nell’espressione dei nostri sentimenti. Si possono utilizzare colori chiari per le persone più giovani o scegliere delle tonalità più forti per rappresentare lo stretto legame che si ha con il defunto.  I garofani sono una scelta alla portata di tutti, anche a livello economico.

4) Giacinti

Non vi è una particolare motivazione per la quale questi debbano essere considerati fiori per i defunti nel nostro paese, ma soprattutto nei piccoli cimiteri non è raro imbattersi in loro.

Photo Credits | Jeff Wasserman / Shutterstock.com
Photo Credits | crystalfoto / Shutterstock.com
Photo Credits | Maya Kruchankova / Shutterstock.com
Photo Credits | Mira Drozdowski / Shutterstock.com
Photo Credits | Artens / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.