Kerria japonica, la pianta che viene dall’Asia

di gianni puglisi

Spread the love

La Kerria japonica è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee, originaria delle regioni asiatiche; è un arbusto a foglia caduca di forma arrotondata, di medie dimensioni che raggiunge i 250 cm di altezza. Possiede fusti sottili, arcuati e ramificati, e produce numerosi germogli.

La Kerria japonica fiorisce da marzo fino a maggio con piccoli fiori di colore giallo dorato con cinque petali, simili a piccole rose gialle; la pianta può essere coltivata in giardini di medie e piccole dimensioni, e anche in vaso, purché piuttosto grandi. Questa pianta deve essere messa a dimora in questo periodo dell’anno e deve essere collocata in posizioni soleggiate, ma sopporta anche l’ombra, anche se le piante messe in questa zona tendono a diminuire la fioritura.

Il terreno deve essere di medio impasto, molto ben drenato; evitate i terreni che soffrono di ristagno idrico. Queste piante sopportano temperature anche di molti gradi inferiori allo zero. Anche la moltiplicazione deve essere effettuata in questo periodo o a fine inverno, separando i nuovi fusti che si formano sulla pianta madre; si possono fare anche delle talee prelevando in estate dei rami laterali, e, sempre d’estate, si possono realizzare delle margotte di sicuro successo.

La Kerria japonica è poco esigente per quanto riguarda l’acqua: una volta posta a dimora deve essere annaffiata molto, e durante l’inverno irrigate solo in caso di siccità; evitate che il terreno rimanga asciutto per troppo tempo, e se le piante si trovano in un vaso annaffiatele più frequentemente di quelle che sono in terra.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.