Lagerstroemia: caratteristiche di questa pianta, coltivazione e potatura

di Filomena D'Aniello

Lagerstroemia: coltivazione

La lagerstroemia, è un genere di pianta dal fogliame rigoglioso e dalla fioritura spettacolare. E’ originaria del sud-est asiatico, si adatta a diverse tipologie di terreno: è una pianta rigogliosa che conserva la sua bellezza per tutto l’anno; è anche conosciuta come Lillà delle Indie, per la tonalità purpurea dei suoi meravigliosi fiori. E’ una pianta arbustiva, che presenta un fusto medio e delle foglie lanceolate particolarmente scure; i fiori, sono pieni e rigogliosi, che formano una spiga allungata, esplosivi nell’infiorescenza, dai toni delicati del rosa e del lilla, a quelli più decisi e accesi del rosso e del viola.

 

La lagerstroemia, è una pianta arbustiva ornamentale, particolarmente amata per la sua bellezza, per i suoi colori, per la sua facilità di coltivazione. Esistono diverse specie di questa elegantissima pianta, alcune più piccole, altre più grandi e dalla fioritura più ampia; la differenza si presenta più nell’estetica che nella coltivazione, che è sempre la stessa. La lagerstroemia, si adatta a diverse tipologie di terreno, resiste anche in inverno, dove il tronco si sfalda, ma resta solido; le prime infiorescenze compaiono in primavera e sbocciano in estate, in tutta la loro bellezza. Questa pianta necessita di una costante esposizione al sole, infatti predilige un clima caldo secco, anche se resiste perfettamente anche alle temperature invernali.

 

La fioritura, dura in media da giugno a settembre, abbracciando tutto il periodo estivo: per far si che le infiorescenze siano sempre rigogliose, è consigliabile effettuare una potatura mirata durante il periodo estivo; bisognerà eliminare i rami vecchi per far spazio a quelli giovani, affinchè la pianta recuperi il suo naturale vigore. Per il suo portamento e per a necessità di essere esposta costantemente al sole, la lagerstroemia, può essere coltivata in giardino collocata in zone isolate, accanto ad altri cespugli dove può fiorire e prendere il suo spazio, riempiendolo del tutto.

 

E’ una pianta che può essere coltivata anche in vaso, anche se in questo caso, bisognerà scegliere un vaso molto ampio, e una location esposta al sole, come un terrazzo particolarmente ampio, dove la lagerstroemia avrà la possibilità di svilupparsi. Il terreno per la coltivazione in vaso, dovrà essere argilloso e soprattutto drenante; è questa una pianta che non tollera i ristagni.

Questa pianta è coltivabile anche nella versione nana, ovvero come bonsai: in questo caso, potrà essere tenuta in casa, ma necessiterà di maggiori cure: dovrà essere posizionato lontano dalle correnti e vicino alla luce ma non esposto in modo diretto al sole, perché la sua delicatezza potrebbe portarlo a bruciarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.