Melissa officinalis, ovvero la Cedronella

di Redazione

Torniamo ad occuparci ancora una volta delle erbe di maggiore interesse officinale, fermandoci nei pressi di una piantina di Melissa officinalis, meglio conosciuta dagli appassionati di giardinaggio come cedronella.

Si tratta di una pianta che cresce per lo più allo stato spontaneo nell’Europa del Sud e in Asia occidentale, ma che può anche essere coltivata all’interno dei giardini nostrani, sia per una questione puramente estetica che per i benefici che regala al nostro corpo.

Può raggiungere il metro di altezza ed è caratterizzata da foglie dal colore verde intenso, molto simili a quelle dell’ortica,  e da fiori bianchi a forma di calice.

Per coltivarla nel migliore dei modi, è opportuno procedere alla semina nel periodo primaverile su un terreno fresco e leggero, preferibilmente al riparo dai raggi diretti del sole. Si moltiplica anche per divisione dei cespi, ma in questo caso bisognerà porre attenzione alla distanza tra una piantina e l’altra (almeno 30 centimetri di spazio), in modo che i nuovi esemplari abbiano una porzione di terreno sufficiente alla crescita rigogliosa.

Le innaffiature devono essere abbondanti nei primi periodi di vita della pianta e più diradate quando la Melissa Officinalis avrà raggiunto il massimo dell’altezza, in modo da mantenerne intatto l’aroma e di conseguenza le proprietà officinali.

E veniamo proprio all’utilizzo della Cedronella in farmacia, ricordando che sin dall’antichità questa pianta è conosciuta come dispensatrice di effetti benefici per la salute dell’uomo. Le parti di maggiore interesse da questo punto di vista sono le foglie ed i fiori che, opportunamente trattati, aiutano l’uomo a risovere i piccoli-grandi malanni del vivere quotidiano.

E’ particolarmente indicata per combattere le emicranie e le nevralgie in generale, gli spasmi intestinali ed i dolori dovuti alle mestruazioni. Inoltre è un ottimo rimedio contro gli stati di nervosismo e contro l’emotività. L’estratto di foglie, infine, è indicato per la cura dell’herpes labiale.

Commenti (1)

  1. Quanti aiuti può darci la natura per lenire i nostri dolori, invece di usare sempre medicinali chimici che ci danno tante controindicazioni.
    Leggo con piacere questi post, e il consiglio è ogni tanto di riproporli, uguali o aggiornati, implementati, perchè è sempre utile rinfrescare la memoria su questi argomenti e magari sfruttarli per la vita quotidiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.