Miltoniopsis, ovvero l’orchidea pansè

di Marion

Le  miltoniopsis sono orchidee originarie delle foreste andine dell’America centro-meridionale; i loro magnifici fiori, dotati di petali molto grandi e di una vistosa macchia centrale, ricordano le viole del pensiero e a questa caratteristica la pianta deve la denominazione comune di orchidee pansè. I fiori sbocciano numerosi in primavera su un fusto lungo arricchito da foglie sottili.

Data la loro provenienza, le miltoniopsis, da non confondere con le miltonia cui sono state per lungo tempo associate,  necessitano di un clima fresco e prediligono posizioni non troppo luminose. In realtà non si tratta di piante facilissime da coltivare perchè mentre in estate possono essere posizionate in un luogo fresco e ben ventilato, in inverno necessitano di essere poste al riparo all’interno di una serra temperata. E’ pur vero però che presso vivai e garden center sono spesso disponibili ibridi più resistenti alla coltivazione in appartamento.

In ogni caso, queste orchidee necessitano di una buona umidità ambientale e temono la siccità; dunque, quanto alle innaffiature, il terreno dovrà sempre restare un po’ umido anche in inverno e i fusti e le foglie (ma non i fiori!) vanno nebulizzati di frequente con acqua demineralizzata.

Il concime per orchidee va aggiunto all’acqua delle annaffiature ogni dieci-dodici giorni nel periodo che va da marzo a settembre, mentre durante il resto dell’anno la concimazione può avvenire una volta al mese. Le piante vanno rinvasate ogni anno e il terriccio va completamente sostituito avendo molta cura di non rovinare le radici.

Le orchidee pansè coltivate in appartamento necessitano di un controllo costante per essere certi che prosperino senza problemi: badate alla temperatura interna (che deve essere sempre compresa fra 15 e 20°) e tenetele ben lontane da fonti di calore. Attenzione anche al colore del fogliame: se tende a diventare rossastro la pianta è posta in un luogo troppo luminoso, se invece appare di colore verde molto scuro riceve poca luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.