L’orchidea Telipogon

di gianni puglisi

Al genere Telipogon fanno parte circa cento specie di orchidee epifite originarie dell’America centrale e meridionale caratteristiche delle foreste pluviali anche di altitudini elevate; queste orchidee si possono dividere in due gruppi: quelle dalla forma compatta, caratterizzate da doglie piccoli e dai tanti fiori, e quelle dalla forma allungata con fusti lunghi e sottili che producono poche infiorescenze.

In generale, le orchidee Telipogon producono fiori di piccoli e cerosi, dall’aspetto simile a quelli dei fiori di vetro, dalla forma triangolare con centro carnoso, e fioriscono in inverno. Queste orchidee sono molto difficili da coltivare, tant’è che di solito se ne occupano solo i veri appassionati di orchidee, in quanto è molto difficile ricreare le condizioni di temperatura e umidità delle quali avrebbero bisogno, oltre ad essere molto soggette, almeno alle nostre latitudini, a diverse malattie; tuttavia, le specie originarie del centro America, sono più facili da coltivare rispetto a quelle che provengono dall’America meridionale.

 

[Foto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.