L’orchidea Dracula

di gianni puglisi

Lo sapevate che esiste una pianta di nome Dracula? Tranquilli, il terribile Vlad l’Impalatore non a niente a vedere con questa pianta che, tra l’altro, non è nemmeno una specie carnivora ma un’orchidea molto particolare originaria dell’America centrale e meridionale, presente soprattutto nelle foreste di Ecuador, Colombia e Perù.

Questa orchidea deve il suo nome al fatto che il fiore ricorda un “piccolo drago”; le orchidee Dracula furono scoperte nel 1870, ma solo nel 1978 fu elevata a rango di genere.

L’orchidea Dracula si caratterizza per le foglie nastriforme e appuntite, e per l’unico fiore di grandi dimensioni,di colore che varia dal giallo al viola e dalla forma triangolare con i petali che terminano con uno sperone piuttosto lungo, come se fosse una coda. Le orchidee Dracula possono fiorire in ogni periodo dell’anno, in quanto non vanno in riposo vegetativo; possono essere sia terricole che epifite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.