Le piante epifite

di Daniela

Le piante epifite sono quelle piante che vivono su altre piante, come muschi, licheni e felci, ovvero piante che non crescono nel terreno ma soprattutto sui rami degli alberi o sui tronchi; questo genere di piante è originario prevalentemente delle foreste tropicali e subtropicali, dove la vegetazione è talmente fitta da impedire alla luce del sole di raggiungere lo strato più basso del suolo; per questo motivo gli alberi tendono a crescere in altezza e con loro anche le epifite che si arrampicano su di essi.

Le piante epifite si attaccano alla pianta ospite grazie alle radici, e riescono a creare loro habitat molto particolare che però permette loro di vivere, anche perché sono in grado di assorbire l’acqua piovana.

Le piante epifite in genere non sono piante parassite perché riescono ad assorbire acqua e sali minerali in modo autonomo attraverso la superficie delle foglie o alle radici aeree. Fanno parte delle piante epifite anche alcune orchidee che riescono a nutrirsi trattenendo l’acqua nei fusti oppure grazie alle radici che sono rivestite di una sostanza assorbente. Nel caso delle Bromeliacee epifite, esse sono dotate di foglie robuste che fungono da contenitore in grado di raccogliere l’acqua piovana.

Alcune epifite sono anche parassite, come il vischio, che perfora con gli esoenzimi la corteccia dell’albero sul quale vive, sottraendogli il nutrimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.