L’orchidea Sarcochilus

di Daniela

Al genere Sarcochilus appartengono circa venticinque specie di orchidee epifite e litofite, originarie dell’Asia e dell’Australia, caratterizzate da grandi cespi di figlie lineari, carnose ed erette, anche se alcune specie presentano foglie nastriformi, di colore verde chiaro e dai fusti sottili al centro dei quali sbocciano da dieci ai quindici piccoli fiori di colore rosa, bianco o lilla.

I fiori delle orchidee del genere Sarcochilus sono formati da cinque petali con al centro un piccolo labello; questi fiori sono profumati e appaiono dalla fine dell’inverno a primavera inoltrata. Molte delle specie appartenenti a questo genere sono facili da coltivare anche se a volte è difficile trovarle sul mercato, forse perché in genere si preferisce acquistare quelle con i fiori dalle dimensioni più grandi. Le orchidee del genere Sarcochilus devono essere coltivate in contenitori di medie dimensioni di coccio oppure su pezzi di corteccia, ovviamente nel caso delle specie epifite.

 

[Foto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.