Piante grasse: il Notocactus

di Redazione

Tra piante grasse maggiormente diffuse alle nostre latitudini ci preme ricordare il Notocactus, pianta appartenente alla famiglia delle Cactacee ed originaria dell’America del sud (in particolare Argentina, Brasile ed Uruguay).

Il genere comprende una quindicina di specie, per lo più a forma globosa o cilindrica, caratterizzate da spine bianche o giallastre e da fioriture a forma di imbuto che possono assumere colorazioni diverse.

E’ una pianta coltivata in appartamento per via della scarsa resistenza alle basse temperature, sebbene in condizione di clima favorevole possa essere coltivata anche all’esterno, per ornare – ad esempio – i giardini rocciosi. In ogni caso, è bene collocare la pianta in un luogo riparato ed esposto il meno possibile alle correnti d’aria ed ai bruschi cambi di temperatura.

Per crescere nel migliore dei modi il Notocactus ha bisogno di essere posizionato in una zona ben illuminata, dove possa ricevere il tepore solare per diverse ore nel corso della giornata. Può andar bene anche una collocazione alla mezz’ombra, ma in questo caso sarebbe difficile godere della sua splendida fioritura.

Le temperature devono sempre mantenersi al di sopra dei 10°C ed è per questo che se ne sconsiglia la coltivazione all’aperto in zone particolarmente rigide durante la stagione invernale. Le innaffiature devono essere regolari nel periodo più caldo dell’anno, facendo in modo che il terreno si asciughi tra un’irrigazione e l’altra. In inverno, invece, sarà bene interrompere qualunque tipo di operazione ed intervenire solo nel caso in un cui la pianta si mostri appassita.

Alla ripresa della fase vegetativa, poi, è opportuno fornire al Notocactus dello stallatico maturo, senza esagerare con e dosi, o del fertilizzante liquido per piante grasse. Concludiamo con la propagazione, ricordando che il Notocatus si moltiplica per semina o per divisione dei germogli basali, fatti asciugare e lasciati radicare in un vaso ricco di sabbia per un paio di mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.