I cactus più diffusi

Spread the love

cactus cure

Di seguito troverete una descrizione sintetica dei cactus più diffusi a scopi ornamentali; per avere maggiori informazioni circa le caratteristiche di ciascuno di essi e le cure colturali di cui necessitano vi basterà seguire i link.

Cereus

Il genere cereo comprende diverse specie di cactus originarie dei deserti dell’America centrale e meridionale. Si tratta di piante dai fusti cilindrici, dotati di costolature spinose sui margini, che formano ramificazioni a candelabro. All’aperto raggiunge anche 10 metri di altezza. I grandi fiori imbutiformi sbocciano nelle notti d’estate solo su esemplari maturi.

Cleistocactus

Il genere cleistocactus comprende una cinquantina di specie  originarie dei deserti dell’America meridionale caratterizzate da fusti sottili e allungati, dotati di numerose costolature ricoperte da una fitta peluria, che emettono ramificazioni basali. I bei fiori tubolari, di colore rosso o arancio, fanno la propria comparsa in estate solo su esemplari maturi.

Echinocactus

Il genere echinocactus comprende diverse specie di cactus a palla, il più noto dei quali è senza dubbio l‘Echinocactus grusonii, ovvero il cuscino della suocera. Sono piante dotate di costolature evidenti abbondantemente ricoperte da robusti aculei che possono raggiungere fino a 2 metri di diametro.

Echinopsis

Il genere echinopsis comprende diverse specie originarie dei deserti dell’America meridionale. Il fusto, dapprima globoso, tende ad allungarsi con lo sviluppo ma non raggiunge mai altezze superiori a 30 cm.

Epiphyllum

I cactus del genere epiphyllum, noti anche con il nome di lingua di suocera, sono originari della foresta tropicale sudamericana. Si tratta di piante epifite, spesso a portamento ricadente, che producono fioriture abbondanti e vistose in primavera-estate.

Ferocactus

Il ferocactus presenta fusti di forma globosa a lentissimo sviluppo. Le spine crescono disposte a ciuffi sulle aureole portate dalle costolature. La fioritura è primaverile ma interessa solo esemplari adulti.

Gymnocalycium

Il genere gymnocalycium comprende cactus di modeste dimensioni, non superiori ai 15 centimetri di diametro, caratterizzati dal fusto globoso sul quale, in primavera-estate sbocciano bei fiori imbutiformi di colore rosso, rosa o bianco.

Mammillaria

Il genere mammillaria comprende cactus dal fusto globoso o cilindrico privi di costolature e riuniti in cespi. Le abbondanti spine sono portate da numerosi tubercoli sparsi sulla pianta. I fiori, di colore rosso, sbocciano in primavera sull’apice della pianta.

Notocactus

Il notocactus comprende una quindicina di specie di cactus dal fusto globoso dotato di costolature sulle quali cresce una peluria pungente. I fiori sbocciano in estate anche su esemplari giovani.

Opuntia

Il genere opuntia comprende centinaia di specie originarie di tutto il continente americano che ramificazioni cilindriche o globose, spesso appiattite a formare le famose “pale” . Le opuntia sono caratterizzate da un’enorme varietà di forme e comprendono sia specie arborescenti (come il noto fico d’India) che arbusti striscianti.

2 commenti su “I cactus più diffusi”

  1. Da circa 30 anni possiedo una pianta comunemente chiamata”cuscino della suocera” ma da un paio di anni in qua si e allungata come mai? quale rimedio si puo’ adottare x intervenire in tempo . Grazie

    Rispondi
    • Ciao. Per caso ultimamente la pianta ha ricevuto meno luce? Se è così forse puoi rimediare sistemandola in una posizione più luminosa. Fammi sapere.

Lascia un commento