Piante da acquario: la Riccia fluitans

di gianni puglisi

La Riccia Fluitans è una pianta acquatica appartenente alla famiglia delle Ricciaceae, che vive sul pelo dell’acqua di laghi e fiumi nei quali forma dei folti cuscinetti che rappresentano il rifugio idela di piccoli pesci; può essere coltivata anche sommersa, e proprio per questo rappresenta un’ottima pianta per l’acquario di acqua dolce.

Il sui ambiente ideale prevede una temperatura compresa tra 10 e 28°C, acqua sia tenera che dura e pH che va da 5 a 8. Esistono due tipi di Riccia fluitans che si distinguono per la gradazione di verde, chiaro oppure smeraldo.  

Se viene coltivata come sommersa in acquario, la Riccia fluitans ha bisogno di una forte illuminazione, fertilizzazione adeguata e aggiunta di anidride carbonica all’interno del contenitore; per l’istallazione procedete all’ancoraggio con un filo da pesca molto fine da fissare a tronchi e pietre. In queste condizioni la Riccia fluitans dà il meglio di sé in quanto a bellezza, anche grazie alle caratteristiche bollicine di ossigeno che andranno a formarsi sulle foglie.

Se decidete di scegliere questa pianta per il vostro acquario, dovete considerare che richiede molta cura, in quanto, non avendo radici tenderà a staccarsi dal supporto sul quale è stata ancorata, oppure a marcire proprio nella parte attaccata al sostegno; inoltre richiede regolari rilegature e potature. Tra i pregi di questa pianta è da sottolineare il fatto che è molto utile per fornire l’ossigeno e come tana per i piccoli pesci appena nati, che altrimenti, rischierebbero di essere mangiati dagli altri più grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.