Le foglie di mandorlo indiano proteggono la salute dei pesci da acquario

di Marion

Il genere Terminalia, della famiglia delle Combretaceae, comprende circa 150 specie di alberi e arbusti sia sempreverdi sia decidui diffusi nei paesi tropicali e sub tropicali, coltivati sia per scopi ornamentali che per la produzione di legname e l’estrazione di coloranti e tannini.

Al genere appartiene Terminalia catappa, noto con il nome comune di mandorlo indiano, un albero di grandi dimensioni che produce frutti contenenti un seme commestibile e le cui grandi foglie trovano impiego in medicina tradizionale per le sostanze antibatteriche e antiossidanti in esse contenute.

In virtù delle loro proprietà antibatteriche le foglie di mandorlo indiano vengono utilizzate dai possessori di acquario per proteggere i pesci da micosi e batteriosi. Esse vengono acquistate in sacchetti e quindi fatte affondare nell’acqua (non più di una foglia ogni 30-40 litri di acqua) dove rilasciano le proprie sostanze benefiche.

Altri articoli che possono interessarti:

Piante da acquario: la Riccia Fluitans

Piante da acquario: il calamo aromatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.