Riprodurre l’Anthurium: giugno è il mese giusto

di gianni puglisi

Il mese di giugno è quello giusto per riprodurre l’Anthurium. Affinché si mantenga in salute, questa pianta ha bisogno di annaffiature regolari da effettuare quando il terreno è asciutto, facendo attenzione a non lasciarla senz’acqua per troppo tempo; durante tutto l’anno, ogni 15 o 20 giorni fornitele del concime liquido per piante da fiore unito all’acqua di annaffiatura.

La moltiplicazione dell’Anthurium avviene per divisione dei cespi, e questo è il momento giusto per attuarla; prima di procedere bagnate il terriccio in modo da trovare il punto nel quale è più possibile trovare nuovi getti.

Per riprodurre l’Anthurium servono pochi e semplici passaggi; vediamo quali.

Innanzi tutto afferrate la parte basale ed estraete delicatamente la pianta dal vaso; separate le porzioni di pianta provviste di almeno due o tre foglie, dopodiché eliminate le radici malate e quelle secche.

Sistemate ogni porzione di pianta ottenuta in vasetti di circa 12 centimetri di diametro e riempite i contenitori con una miscela di terriccio formata da tre parti di torba e una di terra universale. Premete delicatamente per fissare la pianta ed annaffiate. Mantenete le piante ad una temperatura di 24°C e vaporizzatele ogni 3 o 4 giorni per mantenere umido l’ambiente.

Commenti (1)

  1. nonostante io curi il mio anthurium in ogni modo possibile ogni foglia che nasce ha delle macchie marroni e non riesco a curarla qualche consiglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.