Salice piangente, coltivazione e cure

di Redazione

Spread the love

Il Salice piangente o Salix babylonica è una pianta arborea perenne originaria del continente asiatico, sebbene sia la sua coltivazione sia ormai diffusa in tutte le zone a clima temperato del Globo. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti eretti, alti fino a dieci metri, e da rami sottili e penduli. Le foglie sono lanceolate ed allungate, di colore verde brillante sulla pagina superiore e grigiastro su quella inferiore. I fiori sono gialli o verdastri, a seconda del sesso, e fanno la propria comparsa nel corso della stagione primaverile.

Il Salice piangente si adatta perfettamente alla coltivazione in giardino, anche nelle zone con inverni particolarmente rigidi. E’ un albero molto decorativo, ma abbisogna di interventi specifici per via dei parassiti che attaccano fusto e rami, rendendoli particoarmente deboli. E’ comunque una pianta di facile coltivazione e – antiparassitari a parte -non richiede interventi particolari per regalare il meglio di sé in ogni stagione dell’anno.

Photo Credits: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.