Settembre, i lavori nell’orto e nel giardino secondo il calendario lunare

di Gioia Bò

C’è chi pensa che il calendario lunare abbia ben poco a che fare con l’arte del giardinaggio e c’è chi non pianta neanche un seme senza consultare prima le fasi della luna mese per mese. Può l’unico satellite naturale della Terra influire sulla riuscita delle coltivazioni?

Che ci crediate o no, è proprio così e se chiedete informazioni ai vecchi contadini avrete la conferma della teoria. Ma se proprio fate parte della categoria degli scettici, provate almeno per questo mese a seguire il calendario lunare per le vostre semine e controllate poi i risultati.

E allora andiamo a vedere quali sono i lavori da effettuare nell’orto e nel giardino nel mese di settembre, seguendo questo utilissimo strumento che segue la Luna ed i suoi movimenti.

Cominciamo con il presentare le fasi lunari nel nono mese di quest’anno:

  • Ultimo quarto il 1° settembre (Luna calante)
  • Luna nuova l’8 settembre
  • Primo quarto il 15 settembre (Luna crescente)
  • Luna piena il 23 settembre

In fase di Luna calante (dunque proprio in questi primi giorni del mese) è opportuno seminare alcuni ortaggi, come la lattuga, il finocchio, la rapa, il ravanello, il cappuccio, il radicchio e gli spinaci. E’ anche tempo di raccogliere i pomodori per goderne della freschezza in questa coda di estate.

Per quanto riguarda il giardino, è bene darsi da fare con cesoie e sega elettrica per potare le siepi e le piante arbustive. Ricordatevi inoltre di cominciare a ricoverare in casa le piante sensibili al freddo, per evitare che le temperature notturne possano danneggiarle. Sempre in questa fase ricordate di tagliare gli alberi secchi e di concimare le piante da frutto. E a proposito di frutta, questo è il periodo migliore per vendemmiare le uve bianche.

In fase di Luna crescente, invece, potete dedicarvi alla semina di indivia, bietola, prezzemolo e – se non lo avete fatto nei primi giorni del mese, provvedete a piantare cicoria, lattuga, radicchio e finocchio. In giardino è il momento migliore per interrare i bulbi delle specie con fioritura primaverile e per seminare calendula, margherite, primule e viole. Dopo la metà di settembre è bene inoltre dedicarsi alla moltiplicazione per talea, specialmente per quanto riguarda le rose e le piante aromariche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.