Esiste una differenza tra menta e mentuccia

di Marion

Forse non tutti sanno che il termine “mentuccia” non è semplicemente un vezzeggiativo per indicare affettuosamente l’odorosa menta. Infatti, anche se menta e mentuccia vengono usati come sinonimi essi indicano in realtà due piante differenti: la prima è la Mentha pulegio, la seconda è la Calamintha nepeta, nota anche con i nomi comuni di nepetella o poleggio, ed è caratterizzata da un aroma molto simile a quello della menta ma meno intenso.

Ciò che permette di distinguere senza ombra di dubbio le due piante è però la forma dei fiori, che fanno la propria comparsa in estate; la menta propriamente detta presenta dei fiori arrotondati, mentre la mentuccia produce infiorescenze tubulari che si ergono verticalmente.

Entrambe possono essere coltivate con successo sia in vaso che in piena terra, purchè in posizione semiombreggiata e al riparo dai venti. Non sono molto esigenti neppure in fatto di terreno e in vaso si fanno bastare del terriccio universale misto a sabbia per assicurare un perfetto drenaggio. Quanto alle innaffiature invece, bisogna intervenire regolarmente ma con parsimonia, appena quanto basta per mantenere il terreno costantemente umido.

Commenti (1)

  1. mi ha chiarito alcune nozioni su queste due erbe.grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.