Fiori di Bach, la Verbena

di Marion

Come sappiamo con il nome di Fiori di Bach si indica una cura basata sulla floriterapia ideata dal medico gallese Edward Bach; questi individuò 37 essenze floreali, cui si aggiunge una particolare acqua di fonte, in grado di curare, grazie alle loro proprietà energetiche, altrettante tipologie di disagio psichico dalle quali discendono malesseri fisici.

Nella terapia con i fiori di Bach la Verbena è indicata per il trattamento del tipo vervain, ovvero uno dei tipi comportamentali individuati dallo stesso Bach, nel quale rientrano quelle persone costantemente iperattive, irrequiete, assediate dal bisogno di aderire fanaticamente ad una causa e di convincere a tutti costi gli altri della bontà delle proprie opinioni senza tenere conto del punto di vista altrui.

Il tipo vervain è teso, aggressivo, eccessivamente sicuro di sè

, intollerante. Soffre di tensioni muscolari ed è predisposto allo sviluppo di infezioni, cede all'assunzione compulsiva di cibo in quelle che possono essere considerate vere e proprie crisi bulimiche.

Il rimedio vervain permette a queste persone di canalizzare le energie in maniera più proficua e vivere la vita con entusiasmo ma senza scadere nel fanatismo e rispettando le opinioni altrui.

La verbena (verbena officinalis) è una pianta erbacea della famiglia delle Verbenaceae che comprende oltre 250 specie per la gran parte spontanee. In erboristeria si trova la tintura madre diluita in una soluzione di brandy che va ulterioremente sciolta in acqua per poter essere utilizzata.

I fiori di Bach non hanno controindicazioni, nè effetti collaterali ma è sempre meglio chiedere al medico prima di assumerli, soprattutto se si è affetti da patologie precise o si è in gravidanze o allattamento. Per la posologia potrà aiutarci l'erborista.

zp8497586rq

Commenti (1)

  1. Salve io voglio sapere se nella verbena ha’ una percentuale di metanolo? Saluti

I commenti sono disabilitati.