Semine di Gennaio, le cipolle

di Marion

Se disponete di un piccolo fazzoletto di terra e desiderate creare un orto, il periodo compreso tra gennaio e marzo è quello ideale per cominciare con la coltivazione delle cipolle, impresa assolutamente alla portata di chiunque abbia un pizzico di buona volontà e qualche domenica mattina da dedicare al lavoro della terra. Vediamo come si fa.

Quali varietà di cipolle coltivare

Oltre che per l'utilizzo finale e per il loro aspetto le varietà di cipolla vengono distinte anche in base all'epoca di raccolta: distinguiamo infatti cipolle primaverili-estive e cipolle autunno-invernali. Queste ultime possono essere seminate in piena terra dall'inizio di febbraio alla fine di marzo o sotto copertura sin dal mese di gennaio e si raccolgono da luglio a settembre per essere utilizzate fino alla primavera successiva.

Sono cipolle autunno-invernali:

  • Cipolla Gialla pomasca (detta anche comasca, di Chioggia, di Pavia, di Casale);
  • Grossa ramata di Parma;
  • Cipolla D'Agosto;
  • Cipolla di Napoli;
  • Rossa piatta di Bassano;
  • Gigante di Spagna.
  • <

    /ul>

    Come seminare le cipolle

    Le cipolle amano i terreni fertili e profondi ma argillosi e compatti; prima della semina bisogna vangare bene il terreno ed aggiungere del letame maturo (due secchi per metro quadrato), quindi spianare bene con un rastrello;

    Dopo alcune settimane (per dare il tempo al terreno di assestarsi) praticate solchi profondi un centimetro e mezzo su più file distanti almeno 25 cm l'una dall'altra;

    Non appena i germogli saranno spuntati diradate le piantine lasciando almeno 5 cm tra l'una e l'altra;

    Tenete il terreno libero da erbacce infestanti e irrigate costantemente nei periodi meno piovosi fin quando compariranno i bulbi (dovrebbe accadere all'inizio del mese di giugno);

    Se le cipolle tendono a fiorire estirpate gli steli prima che i fiori sboccino.

    Il momento del raccolto si avvicina quando le foglie esterne cominciano a ingiallire; a questo punto piegatele e dopo due o tre settimane estraete i bulbi dal terreno e conservateli sparsi in un luogo fresco e asciutto. Solo dopo che i bulbi saranno ben maturi (potrebbero trascorrere diverse settimane) potete legarli in trecce.

    Tra i parassiti maggiormente temuti dalle cipolle troviamo l'anguillula della cipolla e la mosca della cipolla.

    zp8497586rq