leonardo.it

Come piantare la Fragaria vesca

 
Daniela
1 maggio 2010
1 commento

fragaria vesca

Abbiamo già parlato della Fragaria vesca, ossia della fragola di bosco che cresce spontaneamente nelle maggior parte delle nostre regione; queste piantine sono molto facili da coltivare in piena terra e producono all’incirca 100 o 150 grammi di frutta. Adesso è il momento giusto per piantarle.

Innanzi tutto scegliete un posto poco assolato durante le ore calde e lavorate bene il terreno togliendo tutte le erbacce, e compattate la superficie del terreno con un rullo. A questo punto potete piantare la Fragaria lasciando un metro tra un filare e l’altro e circa 40 centimetri tra una piantina e l’altra; in questa operazione è importante che il colletto della pianta affiori dal terreno.

Distribuite la pacciamatura per proteggere il terreno dal sole e dalla pioggia; vanno bene sia la paglia che l’erba del prato tagliata e fatta seccare, oppure le foglie in decomposizione. Annaffiate regolarmente le nuove piantine, soprattutto se non piove spesso. Se decidete di piantare la Fragaria vesca in vaso, utilizzate come terreno un misto di torba e piccoli pezzi di corteccia; ricordatevi di fornirle tutti i mesi del concime completo, di sistemare il vaso a mezz’ombra e di istallare un sistema di annaffiatura automatico goccia a goccia.

 

Per quanto riguarda le varietà da scegliere, potete orientarvi sulla Reine des Valles, che produce frutti rossi dalla polpa bianca molto profumati, sulla Capron, una piccola fragola selvatica, sulla Blanche de bois, dai frutti molto dolci e color avorio, e sulla Fragaria moschata, che produce frutti da maggio fino alle prime gelate invernali.

 

Articoli Correlati
YARPP
Semine di gennaio: piantare le fragoline di bosco in vaschetta

Semine di gennaio: piantare le fragoline di bosco in vaschetta

Gennaio è un mese molto freddo. Nonostante ciò le giornate cominciano a riallungarsi, e ci si può dedicare a qualche esperimento di botanica se si ha il pollice verde e […]

Cosa piantare in autunno, la Pernettya

Cosa piantare in autunno, la Pernettya

La Pernettya è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericacee ed originaria dell’America del Sud, particolarmente apprezzata per la bellezza dei suoi frutti. Si tratta di una pianta con portamento […]

Fiori da piantare in autunno: la Chitalpa

Fiori da piantare in autunno: la Chitalpa

Per ottenere un giardino colorato di rosa per gran parte dell’anno, potete puntare sulla coltivazione della Chitalpa, un ibrido ottenuto dall’incrocio tra la Catalpa bignonioides ed il Chilopsis linearis. Si […]

Fragaria vesca, ovvero la fragola di bosco

Fragaria vesca, ovvero la fragola di bosco

La Fragaria vesca è il nome botanico della fragola di bosco, che si distingue dalle specie ibride per il fatto di avere un frutto piccolo e morbido; da qui l’appellativo […]

Fiori da piantare a Dicembre, Hydrangea Quercifolia

Fiori da piantare a Dicembre, Hydrangea Quercifolia

Dicembre è il mese ideale per piantare l’Hydrangea quercifolia ovvero l’ortensia a foglie di quercia. Si tratta di un grande arbusto rustico caducifoglio appartenente al genere Hydrangea (sotto il quale […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1antonio

    Salve,
    ho letto che la falsa fragola Duchesnea indica, non è commestibile, non sapendolo e avendola scambiata per una fragolina di bosco l’ho assaggiata, ora è vero che a distanza di ore, non ho sintomi di nessuna natura, ma quello che mi chiedo a cosa si va in contro a mangiare questo frutto e quali sono i sintomi.
    Vi ringrazio per l’eventuale risposta

    24 mag 2010, 03:58 Rispondi|Quota