Emicriptofita (pianta)

di Marion Commenta

Nel sistema Raunkiaer di classificazione delle piante  si definiscono emicriptofite le piante erbacee, biennali o perenni, le cui gemme svernanti rimangono a riposo a livello del suolo mentre la parte aerea della pianta si dissecca.

Fanno parte di questo gruppo:

Emicriptofite scandenti

Piante caratterizzate da un portamento rampicante: Vite bianca (Bryonia dioica), Cicerchia (Lathyrus).

Emicriptofite cespitose

Piante emicriptofite caratterizzate da ciuffi di foglie fitti che si diramano dal suolo: Festuca, Veronica prostrata, Poa, Luzula pratensis.

Emicriptofite reptanti

Piante emicriptofite caratterizzate da un portamento strisciante: Fragaria vesca, Ranunculus repens, Agrostis stolonifera.

Emicriptofite scapose

Si tratta di piante caratterizzate da un asse fiorale eretto, generalmente privo di fogliame: Belladonna, Alchechengi, Genziana.

Emicriptofite rosulate

Piante dotate di foglie basali disposte a rosetta: Pratolina comune (Bellis perennis), Tarassaco, Pinguicola.

Emicriptofite bienni

Si distinguono dalle altre emicriptofite per il ciclo di vita biennale: Lattuga, Cynoglossum, Raperonzolo.

google-max-num-ads = "1">