Zolfo, perché è importante per le piante

 
Daniela
10 agosto 2012
Commenta

zolfo-importanza-per-piante

Quando si parla di elementi nutritivi per le piante, lo zolfo ha una posizione privilegiata e il perché è presto detto; questa sostanza, infatti, è utile per le piante in quanto svolge due funzioni molto importanti: le nutre e le preserva dalle malattie fungine. Vediamo di capire meglio come agisce lo zolfo sulla salute delle nostre piante e quali sono le sue caratteristiche.

Per quanto riguarda la nutrizione, lo zolfo è un elemento secondario importante per la vita delle piante e per la qualità della loro produzione, però il fabbisogno di zolfo è inferiore a quello di macroelementi quali azoto, ferro e potassio; la quantità di zolfo presente nelle piante è di circa 0,15-0,20%.

Zolfo, perché è importante per le piante

Lo zolfo entra nella composizione di alcuni enzimi e vitamine, stimola l’assorbimento dell’azoto e del fosforo ed è essenziale per l’attività di certe specie di batteri del terreno, ma non solo; questo elemento è essenziale per la formazione delle proteine, è in grado di migliorare le caratteristiche fisiche e chimiche del terreno, di aumentare la fertilità e di ridurre il pH, oltre a favorire l’assorbimento di diversi elementi

I sintomi da carenza di zolfo

Un’eventuale carenza di zolfo è visibile da alcuni sintomi, ovvero: piante che rimangono piccole, maturazione ritardata, ingiallimento delle foglie soprattutto quelle più vecchie, foglie giovani di colore verde chiaro o pallido, radici bianche e molto ramificate. 

Zolfo e malattie fungine

Lo zolfo svolge anche un’importante azione nella cura contro le malattie fungine, e in particolare contro lo oidio, una patologia che provoca delle macchie biancastre di consistenza polverosa sulle foglie delle piante che, con il passare del tempo necrotizzano la nervatura centrale dell’organo; prodotti a base di zolfo sono utili per trattamenti curativi o preventivi contro l’insorgere dello oidio senza penetrare nel tessuto e nella linfa della pianta e, quindi, senza causare tossicità o altri problemi.

Link utili:

Concimi per piante, gli elementi nutritivi più importanti

Photo Credit | Thinkstock

 

Articoli Correlati
YARPP
Sovescio, perchè farlo ed i benefici

Sovescio, perchè farlo ed i benefici

Abbiamo già affrontato il tema del sovescio, spiegando quali piante si adattino di più a questa pratica di concimazione naturale. Ma non è male rivedere la sua importanza, sottolineando quali […]

Lycopodium, lo zolfo vegetale

Lycopodium, lo zolfo vegetale

Il Lycopodium, meglio conosciuto come Zolfo vegetale, è una pianta erbacea perenne originaria del continente europeo ed appartenente alla famiglia delle Lycopodiacee. Si tratta di una pianta caratterizzata da fusti […]

Poltiglia bordolese per proteggere le piante rampicanti

Poltiglia bordolese per proteggere le piante rampicanti

Le piante rampicanti sono molto decorative proprio per la loro capacità di arrampicarsi e attorcigliarsi intorno a dei sostegni, i quali, a volte, possono diventare dei veicoli di trasmissione di […]

Perchè le piante si ammalano

Perchè le piante si ammalano

Nonostante i nostri sforzi tutte le piante sono soggette all’attacco di parassiti e all’insorgenza di malattie che possono comprometterne irrimediabilmente la vitalità. Poichè conoscere i nostri nemici e tenere costantemente […]

Concimi per piante, gli elementi nutritivi più importanti

Concimi per piante, gli elementi nutritivi più importanti

Per il loro corretto accrescimento e per uno sviluppo rigoglioso tutte le piante necessitano dei cosiddetti elementi nutritivi, sostanze presenti nell’aria, nell’acqua e nel terreno che, attraverso il processo di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento