Come allontanare gli afidi dalle piante aromatiche in modo naturale

di AnnaMaria

In primavera è normale iniziare a coltivare le prime piantine con le nostre erbe aromatiche preferite. E poi arrivano i parassiti! Sebbene sia difficile che le piante aromatiche siano infestate dagli afidi, perchè sono odorose e li tengono lontani, può capitare che anche il basilico soffra di qualche fastidiosa infestazione.

> AFIDI, MEGLIO LA LOTTA BIOLOGICA?

Con le altre piante, e con le piante d’appartamento, si può procedere ad eliminare i parassiti con gli insetticidi o con rimedi chimici, ma sulle piante aromatiche questo non si può fare perchè poi le foglie finiscono sulla nostra tavola. Ecco perchè è necessario riuscire a trovare un rimedio compatibile con l’uomo che allontani i parassiti e che non sia pericoloso o tossico.

> ELIMINARE GLI AFIDI CON METODI NATURALI

Uno dei procedimenti più utili, che non vale solo per il basilico, è quello di fare un infuso di aglio. Fate bollire un litro d’acqua per circa 5 minuti, togliete dal fuoco e buttate nel pentolino alcuni spicchi di aglio, circa sei. Coprite e lasciate riposare l’infuso fino a quando non sarà a temperatura ambiente. Una volta freddo spruzzate il preparato sulle piante e ripetete il trattamento dopo due settimane se gli afidi sono particolarmente resistenti.

> TANACETO, QUANDO E’ EFFICACE CONTRO GLI AFIDI?

Lo stesso procedimento si può ripetere utilizzando un macerato di ortiche e c’è anche chi suggerisce un miscuglio di acqua e sapone di marsiglia da spruzzare sulle foglie della pianta e sugli steli. Infine il rimedio naturale migliore per eliminare gli afidi sono le coccinelle che li mangiano in grande quantità e ripuliscono le piante. Volendo, le coccinelle si possono anche comprare online.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.