Eliminare gli afidi con metodi naturali

di Daniela Commenta

In primavera, con il risveglio vegetativo, molte piante vengono attaccate dai parassiti che ne minano lo sviluppo e la fioritura; in particolare, le nostre piante ornamentali e da frutto possono essere attaccate dagli afidi, i cosiddetti pidocchi delle piante, degli insetti in grado di attaccare diverse parti della specie vegetale e di succhiarne la linfa.

Se non volete ricorrere ai prodotti chimici per debellare le infestazioni di questi insetti, potete ricorrere ai metodi naturali, grazie ai quali otterrete ottimi risultati senza impiegare sostanze chimiche.

Un vecchio ma sempre efficace metodo per combattere gli afidi che colpiscono le piante ornamentali, è quello di sciogliere un etto e mezzo di scaglie sapone di Marsiglia in dieci litri d’acqua; irrorate, lasciate agire per due ore e poi sciacquate bene con dell’acqua a temperatura ambiente.

Un altro metodo è quello di usare la propoli prodotta dalle api: oltre ad essere utile per alleviare molti disturbi umani, è in grado di combattere diversi parassiti delle piante, soprattutto gli afidi.

 

google-max-num-ads = "1">