Piante di Natale, gli Amaryllis

di Daniela

Quando si pensa alle piante di Natale, la prima a venire in mente è senza dubbio la Stella di Natale, la più celebre delle piante legate a questa festività; se cercate un’alternativa alla pur bellissima Stella di Natale, potete scegliere gli Amaryllis, dei grandi bulbi che producono enormi fiori rossi, perfetti per abbellire le nostre case durante il periodo di Natale; inoltre gli Amaryllis sono piuttosto facili da coltivare e quindi possono essere regalati anche a chi non è particolarmente abile con il giardinaggio.

Gli Amaryllis o Hipperastrum, possono essere acquistati come bulbi nudi da piantare, in un qualsiasi vivaio o, in alternativa, scegliere quelli già coltivato in vaso con i fiori già presenti. Se decidete di optare per i bulbi sfusi da piantare, fate attenzione a non scegliere quelli con macchie nere o rosse scure e a preferire quelli che possiedano una consistenza forte e non molliccia; non badate alle radici dato che in questo momento sono secche.

Se invece preferite la pianta già coltivata scegliete il bulbo più grande presente nel vivaio, in quanto i fiori saranno grossi proporzionalmente alla grandezza del bulbo; gli steli devono essere integri e i boccioli ben chiusi. Una volta acquistato il vaso, esponetelo alla luce e annaffiatelo con moderazione, esattamente come se fosse una pianta grassa, eliminando l’eventuale acqua in eccesso e scegliete un coprivaso pesante e decorativo, utile non solo dal punto di vista estetico ma anche per evitare che il vaso si capovolga trascinato dal peso dell’importante fioritura che adornerà la casa in perfetto stile natalizio.

Quando i fiori saranno appassiti, tagliateli all’altezza del peduncolo, lasciando intatti gli steli, che taglierete solo quando inizierà ad ingiallire. ed esponete la pianta in una stanza luminosa; le foglie cresceranno lentamente durante i mesi invernali, ma dopo le gelate, potrete ricominciare a concimare la pianta e in primavera portarla all’aperto in attesa della nuova fioritura.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.