Lavori di dicembre: forzare la fioritura delle bulbose

di Valentina

Stiamo man mano scoprendo come, sebbene esistano delle piante la cui messa a dimora è prevista in questo periodo, la maggior parte dei lavori di dicembre riguardino essenzialmente delle opere di manutenzione e di protezione delle piante: oggi parleremo di un opzione, ovviamente facoltativa, per la quale si può tentare di forzare la fioritura di alcune bulbose primaverili.

Non è obbligatorio, lo ripetiamo, ma non di rado si può voler rendere colorata e profumata la casa con i fiori che più ci piacciono. E se si possiede il pollice verde, la soddisfazione di fare a meno di comprare fiori recisi in un vivaio e pensare da soli alla forzatura ed alla crescita, possiede tutto un altro gusto. Vediamo quindi insieme come fare.

Possiamo applicare questo assunto con un fiore molto bello la cui messa a dimora coincide proprio con questo periodo: l’Amaryllis. Questo fiore rientra tra le piante che mal tollerano il freddo invernale e che quindi si coltivano in vaso, all’interno degli appartamenti. I suoi bulbi debbono essere protetti nel corso di questa fredda stagione. La loro fioritura è infatti prevista per la primavera o per il periodo estivo: il gelo ne rovinerebbe irrimediabilmente il bulbo.

Possiamo però far fiorire l’amaryllis a nostro piacimento. Prima di tutto interriamo nel vaso (meglio se singolo ma possono andar bene anche grandi esemplari dove piantare più di una radice, n.d.r) i bulbi lasciandone almeno un quarto della misura degli stessi al di sopra del substrato di coltivazione, utilizzando una composta ricca, sciolta e decisamente ben drenata.  Porre poi le piante in un luogo asciutto, fresco e buio per almeno 4-5 settimane prima della fioritura da voi voluta.  Arrivati a questo traguardo, è necessario spostare i vasi in un luogo luminoso.

Attenzione, in questo caso la temperatura deve essere maggiore di 15-18°C e le innaffiature debbono essere ripetute ogni 4-5 giorni fino a che i primi germogli non nascono. Appena ciò avviene, bisogna spostare i vasi in un luogo non troppo luminoso (ma nemmeno buio, n.d.r)  fino a che i fiori non sbocceranno.

Una volta che la fioritura si sarà seccata, bisogna recidere il fusto carnoso dell’Amaryllis per evitare la produzione dei semi da parte del bulbo. Per far andare la pianta in riposo vegetativo basta far seccare le foglie e rimettere il vaso in un luogo asciutto, buio e fresco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.