Arredare il balcone d’estate con il geranio edera

Spread the love

arredare balcone geranio edera

E’ estate e siete alla ricerca di un fiore che possa davvero aiutarvi ad arredare il balcone in modo colorato, tappezzante ed interessante? Dovete provare il geranio edera, una particolare specie di geranio ultra-coreografico e facile da gestire nonostante le alte temperature.

Uno dei più grandi problemi, quando si tratta di cambiare l’arredamento del proprio balcone d’estate, è quello di trovare un fiore che non subisca eccessivamente il peso di ciò che questa stagione porta con sé: afa, siccità, eccessiva umidità. Il geranio edera è una delle fioriture che sembrano essere in grado di superare questi periodi particolarmente caldi con meno fatica rispetto ad altre fioriture.

Conosciuto sotto il nome di Pelargonium haederifolium, o Pelargonium peltatum, questa specie di geranio è una pianta di origine sudafricana, il cui nome è dettato dall’aspetto delle sue foglie, molto simili in forma e colore a quelle dell’edera. Sono conosciuti anche come gerani ricadenti ed il loro fusto erbaceo e flessibile riesce ad ottenere un perfetto effetto “coprente” capace di rendere il balcone, specialmente se coltivate lungo i suoi bordi, l’elemento più caratteristico della vostra casa se visto dall’esterno. I suoi fiori possono essere di molteplici colori (ne produce di bianchi, rosa, rossi, lilla, cremisi ed addirittura bicolori, sia semplici che doppi, N.d.R.) fattore questo che dona alla pianta la capacità di lasciare davvero il segno.

La sua coltivazione non è particolarmente complicata: si tratta di una pianta che ha bisogno di sole ed acqua e che sopporta facilmente le alte temperature. Se curata adeguatamente è in grado di regalare moltissime soddisfazioni a chi si occupa di lei. E’ perfetta, con i suoi fusti erbacei che possono raggiungere anche i due metri, per essere utilizzata per la composizione di tende vegetali. Se pensate di voler utilizzare i gerani ricadenti per modificare l’aspetto del vostro terrazzo, recatevi dal vostro vivaista di fiducia e fatevi consigliare al meglio per la scelta.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento