Geranio e Pelargonium, specie più diffuse

di Marion

Come abbiamo già avuto occasione di dirvi, sotto il nome di geranio troviamo in realtà una moltitudine di piante appartenenti a due generi diversi, Geranium e Pelargonium, entrambi della Famiglia delle Geraniaceae. Vediamo adesso un breve elenco delle piante più diffuse nei notri giardini appartenenti all’uno e all’altro genere. Questo ci orienterà nella scelta delle piante più adatte alle nostre esigenze e al clima in cui viviamo.

Piante appartenenti al genere geranium

Geranium robertianum

Il geranium robertianum cresce anche spontaneamente e prospera nelle zone umide. Lo contraddistingue la colorazione rossa delle foglie in autunno.

Geranium sanguineum

Il geranium sanguineum necessita di poche cure colturali ed è particolarmente adatto ad essere coltivato in giardino come tappezzante. La varietà esistenti sono di colore rosso, rosa e bianco. Tra le più diffuse la “spessart” (rosa chiaro) e la “ingwersen’s variety” (rosa lilla).

Geranium psilostemon

Il geranium psilostemon è particolarmente adatto alle bordure e in combinazione con piante erbacee perenni permette di creare in giardino angoli di sicuro effetto cromatico.

Piante appartenenti al genere pelargonium

Geranio zonale

Il cosiddetto geranio zonale appartiene in realtà al genere pelargonium deve il nome a una “zona” a forma di corona di colore marrone sulle foglie. I fiori sono ad ombrelle semplici, doppi o semidoppi di colore bianco, rosso e rosa, ma non mancano le varietà bicolore. E’ particolarmente adatto alla coltivazione in vaso.

Geranio edera

Il geranio edera deve il nome alla forma delle sue foglie, simili appunto a quelle dell’edera. E’ adatto alle composizioni ricadenti in vaso e in aiuola. Sono disponibili in molti colori, anche screziati. Il tipo detto parigino, o Ville de Paris, noto anche come geranio mini-edera è caratterizzato dalla pienezza della chioma ed è il più adatto alla decorazione di balconi e terrazze.

Geranio imperiale

Il geranio imperiale è caratterizzato da grandi fiori che presentano una macchia scura centrale, foglie di colore verde intenso e spesse. A causa delle dimensioni elevate del fiore non si adatta alle composizioni, mentre è più indicato come pianta singola in vasi e fioriere. Inoltre non è rifiorente. Le varietà di colore sono moltissime: porpora con centro nero, bianco con centro rosa, arancio, rosso intenso e così via.

Commenti (17)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.