Come coltivare le nocciole

di AnnaMaria Commenta

Le nocciole sono un frutto dalle numerose proprietà che vale la pena coltivare. Sono ricche di antiossidanti, riducono il colesterolo, contengono molta vitamina E. Vale la pena sapere come coltivare le nocciole anche perchè possono essere molto utili in cucina.

Fate molta attenzione al clima della zona in cui volete piantare il nocciolo. In genere i noccioleti si trovano in zone collinari ma il clima in generale deve essere mite. Scegliete dunque la varietà di nocciola che meglio si adatta al clima della zona in cui dovete coltivarle.

> FIORITURE INVERNALI, IL NOCCIOLO CONTORTO

Il terreno nel quase si fa l’impianto di noccioleto deve avere un Ph non troppo alcalino, non deve essere argilloso o grossolano e non deve avere ristagno idrico. Inoltre non deve essere calcaroso, sarebbe preferibile che avesse una percentuale di calcare non superiore al 10%. Le piantine vanno messe a dimora a novembre ed è consigliabile acquistarle dai vivaio per essere sicuri che abbiano un buon apparato radicale. Prima di metterle a dimora il terreno deve essere concimato con letame o compost. Le piantine devono essere posizionate a 5 metri l’una dall’altra e le chiome devono essere lasciate libere di essere illuminate pienamente.

> AFIDI DEL NOCCIOLO, INSETTI PARASSITI

Per quanto riguarda l’irrigazione, il terreno deve essere sempre umido, irrigato con almeno 2 litri d’acqua al giorno per ogni nocciolo. Nei periodi di caldo più intenso l’acqua non deve mai mancare, specialmente nelle piantine più giovani. Le nocciole si raccolgono in genere nel mese di settembre ma alcune varietà possono avere anche una maturazione già dalla seconda metà del mese di agosto. Dopo la caduta dei primi frutti si può procedere alla raccolta. E’ importante verificare che l’involucro esterno risulti di colore giallo.

google-max-num-ads = "1">