Come misurare il livello di pH del terreno

di Daniela

Se desiderate coltivare le piante acidofile, ma non conoscete il livello del pH del terreno, avete davanti a voi tre soluzioni: la prima è quella di portare un campione di terreno ad analizzare in laboratorio, la seconda è quella di acquistare un misuratore di pH in un vivaio o in un garden center, e la terza che è quella di ricorrere al fai da te.

Oggi vi illustreremo la terza possibilità per individuare il livello di acidità del terreno. Prelevate una piccola quantità di terreno, circa una decina di grammi, ad una profondità di cinque centimetri e ripetete la stessa operazione in vari punti del terreno.

Sistemate i campioni di terra all’interno di alcuni contenitori, avendo cura di segnare sulle etichette la zona del terreno alla quale si riferisce il campione. Riempite i contenitori di acqua distillata e lasciate riposare il tutto per un giorno interno in un luogo a temperatura ambiente.

Intanto acquistate in farmacia delle cartine indicatrici e, trascorso il tempo di riposo del composto, immergete una cartina all’interno di ciascun contenitore; ogni striscia cambierà colore a seconda del pH, offrendovi così una panoramica del livello di acidità del vostro terreno; ovviamente in ogni confezione di cartine vi è allegata una tabella per interpretare la colorazione che esse assumeranno e, quindi, il livello di pH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.