I pidocchi delle piante

di Marion

A chi non è mai capitato di vedere le proprie piante ornamentali deturpate da numerosi minuscoli insetti? E quanti di noi non hanno provato davanti a questo penoso spettacolo un enorme sconforto? Spesso infatti l’attacco di parassiti, animali e vegetali, rovina irreparabilmente le nostre amate piante conducendole talvolta alla morte. Tra questi, i più insidiosi e comuni sono i cosiddetti pidocchi delle piante, il cui nome scientifico è afidi.

Gli afidi attaccano praticamente tutte le piante: ornamentali e da frutto, in giardino o in appartamento. Si tratta di piccoli insetti dal corpo ovale e allungato che possono presentarsi di colore giallo, verde, grigio o nero, talvolta dotati di ali e quindi in grado di spostarsi da una pianta all’altra. I pidocchi delle piante attaccano le parti tenere delle foglie e i boccioli, che perforano con la bocca allo scopo di succhiarne la linfa, e rilasciano allo stesso tempo una sostanza zuccherina, la cosiddetta melata, che ricadendo su foglie e fusti causa l’insorgenza di funghi come la muffa grigia ed attira altri insetti, i quali se ne nutrono.

Gli afidi inoltre sono in grado di trasmettere virus attraverso la saliva. Allo scopo di prevenirne l’attacco è opportuno limitare allo stretto necessario le concimazioni azotate: i fertilizzanti ricchi di azoto infatti rendono ancora più teneri i tessuti vegetali rappresentando un vero e proprio invito a nozze per i pidocchi delle piante. Tuttavia, nel caso in cui tale accorgimento non dovesse rivelarsi sufficiente è possibile ricorrere all’uso di insetticidi specifici in vendita nei garden center.

I principi attivi più comunemente contenuti in tali prodotti sono imidacloprid, triclorfon, diflubenzuron, endosulfan, malathion, fenitrothion, e pirimicarb. Quest’ultimo in particolare risulta particolarmente indicato a causa della scarsa nocività per gli insetti utili come api e coccinelle, i quali per altro si nutrono proprio di afidi e rappresentano un ottima alternativa naturale all’insetticida chimico.

Commenti (11)

  1. ciao a tutti,
    vorrei far presente che l’insetto nella foto dell’articolo : i pidocchi delle piante,
    non è un afide, (pidocchio delle piante) ma una crisopa, che si nutre degli afidi
    (la larva) ed è quindi un insetto utile, da rispettare, non solo, preda anche acari ed aleurodidi.
    Vedi Wikipedia: Chrysoperla carnea
    Ciao
    Leda 🙂

    1. Ciao Leda. hai ragione, abbiamo provveduto a modificare l’immagine. Grazie : )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.