Decespugliatore: comodo ma attenzione all’uso

di Valentina

Vi è mai capitato, magari a causa di impegni susseguitesi improrogabilmente o tanto lavoro da riuscire a malapena ad avere a che fare con la quotidianità della casa e di non avere nemmeno un secondo di tempo da dedicare al vostro giardino? Probabilmente si tratta di una situazione vissuta un po’ da tutti a periodi alterni della vita. Ed è inutile negarlo, dopo, rimettere mano al proprio spazio verde diventa una vera tortura. Erbacce, buche: insomma uno sfacelo.

Quando l’erba cresce troppo, e un semplice tagliaerba rischia semplicemente di complicarvi la vita, potete contare su un altro importantissimo alleato: il decespugliatore.

Si tratta essenzialmente di uno strumento dotato, a seconda della tipologia di piante che deve tagliare, di differenti potenze e configurazioni. Esso viene infatti molto spesso utilizzato non solo per il taglio di erba e cespugli, ma anche per eliminare sterpaglie, cespugli e per pulire il sottobosco.

La sua struttura cambia a seconda delle esigenze. Esistono anche dei modelli cosiddetti “spalleggiati” dove il motore è montato su un’apposita struttura dotata di spalline, che ne rendono possibile l’imbrago, e dotati di un’asta flessibile che ne permette l’utilizzo anche in zone scoscese o difficilmente raggiungibili. Possono essere di due tipi: elettrici o a benzina. Questi ultimi sono ovviamente consigliati non solo se si ha bisogno di una maggiore autonomia, ma soprattutto se si debbono coprire lunghe distanze nel proprio giardino. Sebbene il decespugliatore sia stato in origine progettato per rifinire determinati punti inaccessibili con un tosaerba, è la scelta migliore se l’erba è troppo alta.

E’ importante fare attenzione: bisogna ricordare che è uno strumento particolare, molto tagliente, e che ha bisogno di una certa manualità e resistenza per essere gestito. Le tipologie di taglio cambiano a seconda della testina che si decide di montare. Vi è quella poligonale, quella a filo, addirittura quella a catene. Per esperienza personale posso asserire che quella a filo è la più comoda da gestire in tutti i sensi: leggera, da modo di poter far utilizzare il decespugliatore anche ad una donna senza difficoltà.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.