Le cure estive per le piante da giardino

di gianni puglisi

Come succede per le persone, anche le piante coltivate in giardino soffrono a causa del caldo torrido dei mesi estivi; la siccità e le temperature piuttosto elevate fanno sì che la traspirazione fogliare sia piuttosto elevata e che, quindi, siano necessarie delle cure mirate e, soprattutto, annaffiature frequenti. Dovete considerare, inoltre, che la maggior parte delle piante si trova in un periodo di intenso sforzo vegetativo, e che, quindi, hanno bisogno di essere aiutate.

Durante i mesi caldi sospendete le concimazioni delle piante coltivate sia in terra che in vaso, ad eccezione di quelle a fioritura estiva. Eliminate regolarmente i fiori appassiti, e ricordate che questa è un’operazione molto importante perché in questo modo la pianta è stimolata a fiorire senza produrre semi, facendole risparmiare, così, molta energia.

Le rose, se sono appassite, devono essere recise nella parte superiore del piccolo della seconda foglia, e le parti tagliate devono essere buttate via perché potrebbero portare malattie o infezioni. Ricordate che in questo periodo i rosai sono a riposo e che quindi bisogna ridurre anche le annaffiature fino alla fine del mese; ad agosto le rose riacquisteranno vigore, fino alla fioritura in settembre.

Per quanto riguarda il prato, nei mesi estivi l’altezza dell’erba va alzata perché anche le graminacee che lo compongono sono in riposo vegetativo e se vengono tagliate troppo corte il caldo potrebbe stressarle eccessivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.