Felce: caratteristiche peculiari di questa pianta

di Filomena D'Aniello

La felce è una pianta molto particolare, che non presenta fiori, solo foglie lunghe e pendule, di un verde sgargiante e vivo. E’ una pianta che ha origine nelle zone tropicali, antichissima. Resti di questa pianta, sono stati ritrovati tra i fossili preistorici, a testimonianza del fatto, che le prime specie di questa pianta, risalgono ad un tempo lontanissimo. La felce è una pianta perenne che si riproduce per spore, con un fusto che è coperto da una sorta di peluria e le foglie, lunghe, ampie e aperte a ventaglio.

 

La coltivazione di questa pianta, può avvenire sia in uno spazio chiuso che in uno spazio aperto. Naturalmente come tutte le piante, queste dovranno essere curate costantemente, prestando attenzione al terreno, alle innaffiature, alle potature e al clima in particolare. Le felci, tendono a crescere in altezza, per cui, è possibile coltivarle in vaso, anche se come tutte le piante, una volta raggiunto il massimo sviluppo, necessiteranno di un travaso per far si che le radici non si accavallino o stiano costrette. Il terreno ideale per questa pianta è umido, per cui, è consigliabile prestare attenzione alle irrigazioni, che devono essere costanti, ma non abbondanti, perché come la maggior parte delle piante, anche la felce, teme il marciume radicale.

Per quanto concerne il clima, la felce, è una pianta che si adatta bene ad un clima mite, tendenzialmente caldo-umido, per cui, se tenute in indoor, è bene esporle al sole, ma in una zona leggermente ventilata.

Le foglie secche, vanno eliminate costantemente, cosi da permettere alla pianta il naturale rinnovo, mentre il terreno, oltre ad essere irrigato, -senza eccede con l’acqua- andrà poi fertilizzato con del concime che rende il terreno più adatto alla conservazione della pianta nel tempo.

 

La felce può essere considerata una pianta ornamentale, proprio per la sua caratteristica e singolare bellezza, e anche perché si adatta ad uno spazio chiuso, cosi come ad uno spazio aperto. Sta bene in terrazza come in giardino, in uno spazio chiuso come all’aperto. Esistono diverse varietà di questa pianta, tutte appartenenti alla famiglia della felce. Le Bradford, sono felci che hanno le foglie giallastre e solitamente superano il metro di altezza; l’Osmunda è una delle più belle, per le sue foglie molto ampie e lunghe, che la rendono molto vistosa e di grande effetto, mentre l’Athyrium, è la più bassa, ma caratteristica per la sua ampiezza.

La felce dunque, è una pianta ornamentale, che però ha da sempre, anche funzione curativa, infatti il suo estratto è utilizzato per profumazioni, come emolliente e addolcente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.