La felce femmina

di gianni puglisi

La cosiddetta felce femmina, il cui nome botanico è Athyrium filix-femina, appartiene a un gruppo di felci sempreverdi o decidue, della famiglia delle Dyopteridaceae, originarie dell’Asia, dell’Europa e dell’America del Nord.

Queste felci sono adatte per essere usate come tappezzanti nei giardini ombreggiati, sopportano i freddi invernali ma possono essere coltivate anche in contenitore da tenere in casa.

La felce femmina è caratterizzata dalla produzione di lunghe fronde e dalle foglie dalla forma triangolari a loro volta costituite da piccole foglioline divise di colore verde chiaro. Esistono alcune cultivar appartenenti al genere Athyrium dalle foglie scure, quasi porpora, oppure variegate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.