Macchia mediterranea Sardegna: caratteristiche peculiari

di Filomena D'Aniello

Spread the love

La Sardegna è un’isola caratterizzata da una vegetazione estremamente particolare: queste peculiarità dipendono dal fatto che la Sardegna è un’isola, per cui subisce l’influenza del mare in modo diretto, dal clima mite e dolce, e dalla conformazione geologica del territorio e dalla sua storia. La macchia mediterranea di quest’isola, presenta delle piante estremamente particolari, che sono cresciute dopo un periodo di tempo abbastanza lungo. Le foreste che ricoprivano il territorio, hanno lasciato spazio a nuovi esemplari, che nel territorio sardo hanno trovato il loro habitat. Ecco perché la Sardegna è un’isola di specie particolari, assolutamente uniche.

 

Ci sono diverse tipologie di specie che si sono diffuse nelle diverse zone dell’isola, dalla costiera alle zone collinari, fino a quelle più interne che caratterizzano la parte montuosa. La macchia mediterranea, si affaccia principalmente sulla costa, ed è costituita principalmente da alberi, arbusti e sempreverdi, che sono tipici di questa zona: il corbezzolo, il lentischio, il cisto, l’oleandro, la ginestra, l’alloro, sono solo alcune delle piante che crescono in quest’isola, e che appartengono alla macchia mediterranea insulare, perché, alcune di queste, sono presenti anche in Sicilia. Nella zona alta, invece, sin trovano grossi alberi di quercia, larici, abeti e pini.

 

Rovi, biancospini e peri selvatici, si trovano nella parte alta dell’isola: i primi, sono fitti e grossi, ricchi di spine e aculei, le foglie sono lanceolate e i frutti sono molto dolci e succosi. Il biancospino, è un arbusto che cresce in Sardegna, che ha come caratteristica fiori bianchissimi, molto belli e profumati. E’ uno degli arbusti tipici della macchia mediterranea; Appartenente sempre al gruppo degli arbusti è l’erica, che ha fiori sempre bianchi molto belli e raggiunge i sette metri di altezza. Anche il cisto appartiene a questa categoria: ha foglie spesse e scure e fiori bianchi e penduli. Principalmente cresce nelle zone aride, infatti la sua presenza testimonia che il terreno è ancora fertile.

Il lentisco è un arbusto tipico della macchia mediterranea, riconoscibilissimo per i suoi frutti che sono tondi e di un rosso vivo e intenso. Questo arbusto, ha foglie piccole e sottili, e può resistere al freddo; raggiunge gli otto metri di altezza ed è anche molto voluminoso.

 

La palma nana invece, cresce vicino alla costa perché non resiste al freddo. E’ tipica della macchia mediterranea sarda: ha un tronco tozzo e scuro, le foglie a ventaglio molto ampie e delle infiorescenza gialle. E’ un tipo di pianta molto utile perché le sue foglie hanno diverse destinazioni d’uso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.