Galanga minore, ovvero lo zenzero dolce

di gianni puglisi

La Galanga minore, botanicamente Alpinia officinarum, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, originaria della Cina, ma diffusa anche in India e in tutto il sud-est asiatico. Il nome di questa pianta deriva da una parola araba che, a sua volta, proviene da un termine cinese che significa zenzero dolce: in effetti la Galanga ha un sapore pungente che ricorda quello dello zenzero anche se è meno forte.

La Galanga viene molto usata nella cucina indonesiana e thailandese come spezia per insaporire i risotti, uso che si sta diffondendo anche in occidente. La Galanga viene usata anche in fitoterapia e in omeopatia come rimedio per alcuni disturbi: la parte della pianta che può essere utilizzata a scopi officinali è il rizoma, che deve essere raccolto dopo la stagione delle piogge. Oltre al sapore, ci sono altre affinità tra la Galanga e lo zenzero: entrambe appartengono alla stessa famiglia botanica, le Zingiberaceae e ad entrambe vengono attribuite proprietà afrodisiache

Galanga, i componenti e le proprietà

La Galanga viene usata per le sue proprietà digestive, antinfiammatorie, antibatteriche e spasmolitiche, in caso di cattiva digestione, nausea e disturbi gastrointestinali. I componenti della galanga artefici di queste proprietà sono le prostaglandine, gli amidi e gli acidi ossalici; i particolar modo, le prostaglandine conferiscono alla pianta proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, ideali per combattere i dolori reumatici e l’artrite.

Galanga, usi e parti utilizzate

La parte utilizzata della Galanga è il rizoma,in cucina viene usato in polvere mentre per uso fitoterapico, il rizoma deve essere fato essiccare e poi ridotto in polvere e commercializzato anche sotto forma di estratto secco. Un uso molto diffuso della Galanga è quello di assumerla sotto forma di infuso usando da 0,5 a un grammo di polvere rizoma. La Galanga può essere usato anche contro il mal di denti: basta spingere dentro al dente che fa male un batuffolo di cotone cosparso di polvere di rizoma della pianta.

 

[Foto]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.