Gemma

di Marion Commenta

La gemma è un organo vegetativo dal quale hanno origine foglie, rami e fiori. Più precisamente, si tratta di un germoglio in cui possiamo già distinguere un cono vegetativo, un breve asse di forma conica, ai cui lati sono situati abbozzi di foglie dalle cui ascelle si dipartono organi destinati a diventare rami.

In base alla loro posizione le gemme possono essere distinte in apicali (o teminali), ascellari o laterali. Le gemme apicali si trovano situate all’apice dei rami o dei fusti, le gemme laterali si trovano distribuite lungo il fusto, mentre le gemme ascellari sono situate sull’ascella delle foglie.

Le gemme possono essere ulteriormente suddivise in base all’aspetto, si parla in questo caso di gemme nude, quando mancano di un qualsiasi rivestimento protettivo, e gemme vestite, o dormienti, dotate di un rivestimento protettivo rappresentato da strutture fogliari, dette perule, resinose o pelose in superficie.Si definiscono gemme a legno quelle dalle quali si originano rami o foglie su rami già esistenti, gemme a fiore quelle che danno vita prima ai fiori e poi ai frutti e gemme miste quelle che possono dare vita ad entramnbi questi organi della pianta.

In base alla loro epoca di sviluppo le gemme possono invece essere distinte in pronte, dormienti e latenti. Si definiscono gemme pronte quelle che si schiudono nello stesso anno in cui si sono formate dando luogo ai cosiddetti rami anticipati, si definiscono invece gemme dormienti quelle che si sviluppano l’anno successivo alla loro formazione e gemme latenti quelle che si formano ma non si sviluppano se non dopo molto tempo.

Distinguiamo infine: gemme avventizie che si sviluppano quando c’è un grande apporto di linfa o quando la pianta subisce un trauma che impedisce lo sviluppo di quelle normali, gemme sostitutive che si sviluppano in assenza di quelle “normali” e gemme cieche che risultano incapaci di svilupparsi.

google-max-num-ads = "1">