Halloween, frutti e fiori per decorare

di Valentina

Halloween è quel momento dell’anno nel quale si riscoprono tutta una serie di fiori e frutti che si erano dimenticati o che non erano mai stati calcolati con valore ornamentale. La notte delle streghe è perfetta per ricordare, ad esempio, che l’arancione è effettivamente un bel colore per decorare.

Non è una novità che Halloween sia essenzialmente dedicato al colore arancione: la zucca (e le rape) ne sono il simbolo principale. Per questo motivo si può giocare con altri frutti caratterizzati dallo stesso colore. Arance e mandarini possono essere decorati con facce spaventose ed essere posti come centrotavola o segnaposto nel’attesa di essere mangiati, possono essere usati per creare particolari candele decorate o addirittura creare delle vere e proprie zucche di Halloween in miniatura. E cosa dire delle banane che possono divenire parte integrante di banchetti di feste se tagliate come tanti fantasmini? Le possibilità sono davvero molteplici da questo punto di vista.

Passando ai fiori,  il crisantemo dovrebbe rappresentare la scelta primaria dato il mese di novembre alle porte e la sua simbologia occidentale. Senza contare che ve ne sono davvero di stupende di varietà arancioni di questo fiore.  Ma si può puntare anche su girasoli e gigli. Ed anche eustomi e gerbere: è importante puntare sulla colorazione giusta. Prendendo in considerazione anche degli esemplari essiccati. Ghirlande che scendono, corone di fiori più o meno grandi create a tema: Halloween dà davvero modo di sbizzarrirsi: basta lasciare libera la fantasia. Puntando ovviamente su un effetto spaventoso e fuori dal comune.

Photo Credit | Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.