Lavori nell’orto a novembre: il punto della situazione

di Valentina

L’inasprirsi della temperatura non limita, come abbiamo potuto vedere anche nei mesi scorsi, la vita dell’orto e del frutteto. Le colture man mano cambiano adeguandosi alla stagione ed anche a novembre vi sono dei lavori nell’orto ai quali non si può rinunciare. Scopriamoli insieme facendo il punto della situazione.

Come ogni mese è necessario eleminare le erbe infestanti che potrebbero aver disseminato la loro presenza nell’orto. Soprattutto se il periodo è stato piovoso, questa eventualità è più che probabile e mai come in questo momento si reputa necessario effettuare una pulizia profonda eliminando le radici dal terreno.  A settembre ed ottobre abbiamo iniziato a piantare diversi ortaggi in piena terra che staranno crescendo pronti a dare i propri frutti nei mesi a seguire.

Possiamo fare altrettanto anche a novembre magari dilettandoci nella coltura dello scalogno, ottimo da utilizzare in cucina.  Ed ancora fave e piselli che se non vi saranno particolari gelate, sebbene lentamente, continueranno a crescere. In caso contrario entreranno in riposo vegetativo per risvegliarsi intorno al prossimo febbraio. Possiamo anche sbizzarrirci nella messa a dimora di piantine di broccolo invernale, cime di rapa e broccoletti. Parliamo infatti di verdure che ci offrono una raccolta scalare in base alle varietà e che nel periodo invernale sono molto apprezzate. L’Italia di per sé può contare su un clima abbastanza mite e se si ha la capacità di organizzarsi con protezioni tessuto non tessuto o piccole serre e tunnel freddi si può riuscire a far crescere ed utilizzare quasi ogni tipologia di ortaggio.

Parliamo ora di raccolta e concentriamoci sul frutteto. E’ il periodo ideale per raccogliere i kiwi, e soprattutto arance e mandarini. E scoprirete da voi come possano essere succosi e dolci i vostri agrumi se siete stati in grado di non far mancare loro irrigazione ed un po’ di cure.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.