Menta, specie e varietà

di Daniela Commenta

menta-varietà

Proprio qualche giorno vi abbiamo parlato delle proprietà fitoterapiche della menta, la pianta erbacea perenne dalle particolari caratteristiche odorose e aromatiche appartenente alla famiglia delle Labiatae. Oggi scopriremo quali sono le specie più diffuse del genere Mentha, a partire dalla più nota, ovvero la menta piperita.

Il genere Mentha è piuttosto ampio in quanto queste piante riescono a ibridarsi molto facilmente anche in natura, per cui i nuovi esemplari non mancano; basti pensare che si contano tra le 15 e le 30 specie e oltre 600 varietà.

Menta piperita

Il tipo di menta più diffuso e conosciuto è senz’altro la menta piperita, anche se non si tratta di una specie ma di un ibrido spontaneo frutto dell’incrocio naturale tra la menta acquatica e la menta spicata. Questa pianta raggiunge i 60 centimetri di aspetta, e fiorisce in tarda primavera o in estate. Della menta piperita esistono diverse varietà tra le quali la cosiddetta menta nera (M. piperita varietà officinalis forma rubescens), particolarmente ricca di oli essenziali, e la menta bianca (Mentha piperita varietà officinalis forma pallescens) in grado di fornire un’essenza di alta qualità.

Menta spicata o menta virdis

Questa specie di menta è quella più diffusa allo stato spontaneo, ovvero quella che troviamo nelle nostre campagne; è conosciuta anche con il nome di Erba romana e di Erba diavolona e si caratterizza per l’odore molto intenso.

Menta acquatica

La menta acquatica (Mentha aquatica), conosciuta anche con il nome di menta acquaiola, è una specie che vive nei terreni molto umidi o nei pressi degli acquitrini; questa pianta produce pochi fiori, generalmente dalla forma a capolino.

Menta pulegium

Questa specie di menta è una pianta nana che vive fino ai 1000 metri di altitudine; la particolarità di questa pianta è che nell’antichità era molto usata per allontanare le pulci. La menta pulegium è conosciuta anche con il nome di Mentastre o Pulegio.

Infine, è bene sapere che la cosiddetta mentuccia, pur appartenendo alla famiglia delle Labiatae, non fa parte del genere Mentha.

 

Photo Credit | Thinkstock

 

google-max-num-ads = "1">