L’orchidea della vaniglia, cure e coltivazione

di gianni puglisi

Forse non tutti lo sanno ma la vaniglia si ricava da un’orchidea o, meglio dai suoi frutti, comunemente chiamati baccelli. La pianta della vaniglia si chiama botanicamente Vanilla planifolia ed è una piata originaria dell’America centrale, in particolare del Messico, anche se è coltivata in molte isole del Pacifico per l’estrazione della nota spezia.

Al genere Vanilla appartengono circa 50 specie di orchidee epifite, generalmente rampicanti, caratterizzate dai fiori grandi e profumati di colore giallo-verdastro che restano aperti per circa dieci ore. La fioritura di questa orchidea dura circa un mese e ad essa succedono i frutti, dei lunghi baccelli di colore verdastro contenenti molti piccoli semi.

In natura, l’orchidea Vaniglia tende a crescere molto e ad arrampicarsi sui tronchi degli alberi circostanti; in coltivazione raggiunge anche gli ottanta centimetri.

 

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.