Palme, le cure colturali

di Marion

Dopo averne indagato la morfologia, aver passato in rassegna le specie più comuni e i parassiti che più facilmente le attaccano, è finalmente giunto il momento di dare notizia ai nostri lettori sulle cure colturali di cui le palme necessitano per vivere bene e a lungo. Prima di introdurre la scheda sintetica, dovre troverete notizie relative ai principali interventi quali innaffiatura, esposizione, concimazione e così via, occorre precisare che è soprattutto il clima ad influire sul successo della loro coltivazione.

Infatti, se vivete in una zona dal clima continentale, sappiate che solo le palme maggiormente resistenti al freddo (Raphis excelsa, Palma delle Canarie, Livistona cinese, Palma a ventaglio australiana) possono crescere nel vostro giardino o terrazzo, mentre nelle zone a clima mediterraneo, caratterizzate da inverni non troppo gelidi, la scelta è più vasta; sono infatti molto più numerose le specie di palme in grado di sopportare temperature elevate e venti salmastri. Quindi valutate attentamente questo aspetto prima di procedere alla messa a dimora, orientandovi magari con la nostra piccola guida botanica alle specie di palme più diffuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.