Le piante crescono meglio con la musica, soprattutto quella metal

di gianni puglisi

Ormai tutti sanno che non solo gli esseri umani sono soggetti agli influssi benefici della musica, in particolare quella classica: ad esempio pare che anche gli animali la preferiscono rispetto al rock e, addirittura che anche le piante, grazie all’ascolto della musica classica risultino più produttive. Questo era ciò che pensavamo fino alla recente ricerca di uno dei più grandi botanici del Regno Unito, Chris Beardshaw, secondo il quale le piante avrebbero più benefici ascoltando musica metal.

Secondo l’esperimento effettuato da Beardshaw e dai suoi studenti, le piante crescono meglio, produrrebbero fiori più belli e più grandi e sarebbero più resistenti ai parassiti se ascoltano la musica metal, mentre si indebolirebbero molto ascoltando quella pop leggera.

Per l’esperimento sono state create quattro serre identiche; io una non c’era musica, mentre nell’altre suonavano i Black Sabbath, musica classica e Cliff Richard.

Secondo i risultati, le pianti, che non hanno comunque un apparato uditivo per captare la musica, avrebbero reagito diversamente a seconda dei generi musicali; la musica dei Black Sabbath, e quindi quella metal, le aiuterebbe a fiorire, la classica farebbe crescere le piante un po’ più corte di quelle sviluppate nella serra nella quale c’era il silenzio, ma fioriscono un po’ di più e resistono meglio ai parassiti.

Al contrario, la musica leggera pop avrebbe un effetto deleterio nei confronti delle pianti: i ricercatori hanno dichiarato che le piante che avevano “ascoltato” Cliff Richard sono tutte morte; allarmati da questo risultato, gli esperti hanno pensato che ci fosse stato un sabotaggio ma non hanno nessuna prova per dimostrarlo.

Insomma, contrariamente a quello che si potrebbe pensare non è la musica classica quella che aiuta le piante a svilupparsi meglio, ma quella metal, generalmente non associata certo a effetti benefici; non resta che attendere eventuali nuovi studi che evidenzino con più sicurezza i gusti musicali delle piante.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.